x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

La nuova CRF400RX e le altre novità Honda enduro 2018

13 settembre 2017
di Nicolas Patrini
  • Salva
  • Condividi
  • 1/15 La nuova Honda CRF400RX. Il telaio, in alluminio a doppia trave discendente, è lo stesso utilizzato sulla CRF 450RX e ha un interasse pari a 1.477 mm. Le due travi principali sono rastremate per garantire un buon mix tra rigidità torsionale e laterale, migliorando l’efficacia della sterzata e il feeling di guida
    Honda CRF Enduro 2018: info, dettagli, novità. La gamma enduro della Casa dell'Ala Dorata si arricchisce grazie all'arrivo della nuova CRF400RX. Honda rinnova anche la CRF250R e la più specialistica CRF450RX per quanto riguarda motore, telaio e ciclistica

    Le novità Honda RedMoto 2018

    In occasione dell’edizione 2017 dell’International Six Days of Enduro (ISDE) a Brive en Corrèze (Francia), Honda RedMoto ha presentato in anteprima i nuovi modelli CRF Enduro 2018. La gamma si amplierà con la nuova CRF400RX; vengono anche aggiornate la CRF450RX e la CRF250R Enduro che, dalla sorella maggiore, acquisisce tutti i dettagli tecnici e un nuovo motore con doppio albero a camme.

    Per quanto riguarda le disponibilità, la CRF450RX è in commercio (indicativamente) da fine settembre 2017, mentre per le nuove CRF250R e CRF400RX occorrerà attendere rispettivamente fino a metà e fine dicembre.

    La nuova CRF400RX e le altre novità Honda enduro 2018

    La nuova Honda CRF400RX

    La CRF400RX Enduro rappresenta la vera novità della gamma 2018 ed è stata sviluppata da Honda RedMoto sulla base della CRF450RX Enduro. Vediamola nel dettaglio:

    Motore e trasmissione

    A equipaggiare la nuova CRF400RX c’è un motore da 413 cc. Il rapporto di compressione è pari a 13,0:1 e le misure di alesaggio e corsa sono di 92 x 62,1 mm. La testata presenta la distribuzione Unicam a quattro valvole, con bilanciere a dito sulle valvole di aspirazione. Il diametro delle valvole di aspirazione è di 38 mm e il flusso dei gas è reso omogeneo grazie alla lavorazione bidirezionale delle sedi valvola. Il flusso in ingresso nei condotti è diretto e rettilineo, a favore dell’efficienza nel riempimento della camera di combustione. Le molle delle valvole hanno una sezione trasversale ovale, contribuendo a ridurre l’altezza della distribuzione e alla compattezza della testata. Al raffreddamento del nuovo pistone provvede un getto d’olio a 4 fori, per tenere sempre sotto controllo la temperatura di esercizio. Lo spinotto del pistone e il bilanciere a dito sono entrambi dotati di rivestimento DLC (Diamond like Carbon), caratterizzato da eccellente resistenza all’abrasione e dalla capacità di ridurre le perdite per attrito. Il motore utilizza una pompa di recupero per distribuire l’olio sia alla trasmissione che alla frizione, riducendo gli attriti, migliorando l’efficienza della lubrificazione e minimizzando le perdite da pompaggio. La frizione è composta da 7 dischi conduttori e da 6 dischi condotti. I dischi conduttori da 2 mm disperdono il calore efficientemente, mentre le molle ad anello antivibrazioni realizzano un collegamento consistente tra i dischi. La CRF400RX 2018 è dotata di cambio a 5 marce. La trasmissione finale di serie prevede un pignone da 13 denti e una corona da 51 denti.

    Controlli, dotazione e mappe motore

    I comandi e le indicazioni a disposizione del pilota sono posizionati insieme sul lato sinistro del manubrio: pulsante di spegnimento del motore, spia EFI, pulsante di selezione della modalità EMSB con spia LED. L’avviamento elettrico è di serie, così come il contachilometri digitale multifunzione con conta-ore e l’impianto elettrico con luci e frecce “full LED”. La nuova CRF400RX dispone di sistema di selezione delle mappe motore Honda “EMSB” (Engine Mode Select Button) che consente al pilota di adattare in modo istantaneo alle condizioni del percorso le caratteristiche di erogazione del motore. Le mappe disponibili sono tre: la mappa 1 è la più aggressiva nella risposta al comando del gas; la mappa 2 offre una risposta più dolce, utile per i tratti a scarsa aderenza; la mappa 3 invece è ancor meno aggressiva ed è studiata appositamente per le condizioni estreme.

    Telaio e ciclistica

    Il telaio in alluminio della CRF400RX è lo stesso utilizzato sulla CRF450RX e ha un interasse pari a 1.477 mm. La struttura è in alluminio a doppio trave discendente. Le due travi principali sono rastremate per garantire un buon mix tra rigidità torsionale e laterale, migliorando l’efficacia della sterzata e il feeling di guida. Il telaietto posteriore beneficia di un componente estruso che ha positivi effetti sul peso. La distanza fra il perno della ruota anteriore e il perno del forcellone è pari a 913 mm, mentre la distanza tra quest’ultimo e il perno della ruota posteriore è pari a 564 mm. Grazie a questa configurazione e al baricentro molto basso il peso globale della moto viene spostato maggiormente sulla ruota posteriore, a tutto vantaggio della trazione. L’inclinazione del cannotto di sterzo e l’avancorsa sono impostate a 27,4° e 117 mm e il peso totale in ordine di marcia e con il pieno di benzina è 116,2 kg.

    Il reparto sospensioni prevede una forcella Showa da 49 mm con molle in acciaio, completamente regolabile. La valvola di ritorno ha un diametro di 25 mm, l’asta è da 14 mm e il pistone della compressione è da 39 mm. Il punto di attacco superiore del monoammortizzatore Showa, completamente regolabile, è in posizione ribassata e l’ammortizzatore stesso è montato centralmente rispetto all’asse longitudinale della moto, migliorando così la centralizzazione delle masse e la stabilità alle alte velocità. Per quanto riguarda la frenata, all’anteriore c’è un disco a margherita da 260 mm mentre al posteriore troviamo un disco a margherita da 240 mm e una pinza a pistoncino singolo.

    I cerchi in alluminio hanno raggi a montaggio diretto, al fine di ridurre le masse sospese e sono da 21” all’anteriore e 18” al posteriore. Gli pneumatici di primo equipaggiamento sono gli stessi che vengono utilizzati nel Mondiale di Enduro, ovvero i Metzeler Six Days Extreme nella misura di 90/90-21 all’anteriore e 140/80-18 al posteriore. La nuova CRF450RX Enduro è equipaggiata con un serbatoio per la benzina in plastica da 7,3 litri. Per le lunghe percorrenze è disponibile, come optional, il kit serbatoio maggiorato da 8,5 litri (composto da serbatoio, tappo, convogliatori). Il nuovo parafango posteriore racing ha il supporto per la targa integrato permettendo l’omologazione per la circolazione stradale (l’allestimento con impianto luci, specchi retrovisori, indicatori di direzione e porta targa è a cura di RedMoto, partner di Honda Motor Europe Ltd Italia per la distribuzione della gamma Honda CRF). Infine, i silenziatori sono dotati fondelli in fibra di carbonio.

    La nuova CRF400RX e le altre novità Honda enduro 2018

    Honda CRF250R 2018

    Con l’arrivo del 2018 la CRF250R Enduro fa un passo avanti generazionale che la rende più performante rispetto al modello 2017. Gli aggiornamenti, nel complesso, hanno permesso con un miglioramento del rapporto potenza/peso (kW/Kg) del 5%. Il nuovo motore bialbero (DOHC) ha misure di alesaggio e corsa di tipo “superquadro”, con valvole di dimensioni maggiori e una configurazione aggiornata del sistema di aspirazione e di scarico. La Casa dichiara il 9% di potenza in più su una estesa gamma di giri/min ed un limitatore posto più in alto. Il nuovo telaio dalla CRF250R Enduro 2018 (mutuato dalla CRF450RX) permette una migliore centralizzazione delle masse e consente al pilota di sfruttare al massimo la potenza a disposizione grazie alle caratteristiche strutturali e al baricentro posto più in basso: aggiornamenti che assicurano una maggiore trazione. Fra le novità troviamo anche la nuova forcella Showa da 49 mm con molle in acciaio, completamente regolabile. Le plastiche della CRF250R Enduro 2018 sono state studiate per offrire al pilota la massima libertà di movimento. Infine, la nuova CRF250R è dotata di avviamento elettrico di serie.

    La nuova CRF400RX e le altre novità Honda enduro 2018

    Honda CRF450RX 2018

    La nuova Honda CRF450RX Enduro è la versione pronto-gara della Casa dell’Ala Dorata. Il modello 2018 è stato migliorata sfruttando l’esperienza diretta dei team nel Campionato Mondiale Enduro GP. Le sospensioni sono identiche a quelle della sorella MXGP e hanno una taratura specifica, più morbida, per l’enduro. La ruota posteriore è da 18” e l’equipaggiamento di serie prevede un serbatoio maggiorato a 7,3 litri, l’avviamento elettrico e il cavalletto laterale. Sulla CRF450RX Enduro 2018 la mappatura della centralina è stata rivista per fornire una migliore erogazione di coppia e potenza rispetto al modello precedente e il pilota può scegliere fra tre mappature grazie al sistema Honda “EMSB” (Engine Mode Select Button). La mappa 1 è la più aggressiva; la mappa 2, denominata “soft”, offre una risposta più dolce per assecondare i passaggi sui fondi a scarsa aderenza; la mappa 3, “supersoft”, è studiata per i tratti estremi.

    La nuova CRF400RX e le altre novità Honda enduro 2018
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta