x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Honda CRF250L

19 July 2012
Honda CRF250L
La nuova Honda CRF250L è una dual sport che reincarna lo spirito della gloriosa serie XL anni ‘70, quando le moto da fuoristrada andavano bene per tutto. Costa 4.700 euro c.i.m.

Honda CRF250L

La nuova CRF250L è una dual sport che reincarna lo spirito della gloriosa serie XL nata negli anni ‘70, quando le enduro specialistiche non esistevano ancora e le moto da fuoristrada andavano bene per tutto: dal casa ufficio all’uscita sui passi di montagna, passando per il viaggio in Marocco. Il tutto per 4.700 euro chiavi in mano. Ora che le piccole cilindrate sono sempre più richieste Honda ha realizzato questa enduro street, utilizzando l’affidabile motore della CBR250 leggermente depotenziato per sopportare meglio gli eventuali strapazzi in fuoristrada.

DI ENDURO ESTREMO HA SOLO IL LOOK
Questo per chiarire fin da subito che, nonostante le sovrastrutture pressoché identiche alle rinnovate CRF da cross, non stiamo parlando assolutamente della moto pronto gara con manutenzione “a ore”, ma di una tranquilla endurina con tagliandi ogni 6.000 chilometri. Per la descrizione dettagliata della moto cliccate qui. Le finiture sono di buona qualità e la strumentazione digitale è chiara e completa; nel fianchetto sinistro è ricavato un vano con chiave per ospitare la ricchissima dotazione di attrezzi, mentre i documenti trovano spazio sotto la sella.

POCHI CV E GRANDE AGILITÀ
Il monocilindrico è pronto all’avviamento e silenziosissimo; la potenza non è certo elevata, ma più che sufficiente per muoversi rapidamente nel traffico, sfruttando l’agilità del mezzo e affrontare un’uscita entro fuoristrada. Il cambio è preciso negli innesti e ha una rapportatura piuttosto “stradale” che consente di viaggiare in sesta a 110 km/h indicati senza sforzare il motore. La frizione è morbida e precisa nello stacco.

CICLISTICA AGILE E COMODA
Le sospensioni non hanno regolazioni (ad esclusione del precarico molla per il monoammortizzatore) e offrono 250/240 mm d’escursione con una taratura soffice, per digerire senza problemi le sconnessioni dell’asfalto e le buche in fuoristrada affrontate a velocità moderata. La frenata è buona all’anteriore, mentre il posteriore richiede molta decisione sul pedale.

SCHEDA TECNICA

CARATTERISTICHE TECNICHE
Motore 4T, monocilindrico, DOHC (bialbero), raffreddato a liquido
Alesaggio e corsa 76×55 mm
Cilindrata 250 cc
Rapporto di compressione 10,7 : 1
Potenza massima 17 KW (23,1 CV) a 8.500 giri/min (95/1/CE)
Coppia massima 22 Nm a 7.000 giri/min (95/1/CE)
Consumi 32,1 km/l (ciclo medio WMTC, classe 3-1)
Avviamento Elettrico
Alimentazione Iniezione elettronica programmata (PGM-FI) corpo farfallato da 36 mm
Cambio a 6 marce
Frizione multi disco in bagno d’olio
Trasmissione finale a catena

Telaio Perimetrale semi-doppia culla in acciaio
Inclinazione cannotto di sterzo 27,6°
Avancorsa 113 mm

Peso in ordine di marcia e con il pieno di benzina 144 kg
Capacità serbatoio 7,7 L
Lunghezza x Larghezza x Altezza 2.195×0.815×1.195 mm
Interasse 1.445 mm
Altezza della sella 875 mm

Freno anteriore disco idraulico da 256 mm con pinza a 2 pistoncini
Ruota anteriore in alluminio, a raggi (21” x 1,60”)
Pneumatico anteriore 3.00-21 51P
Freno posteriore disco idraulico da 220 mm con pinza a pistoncino singolo
Ruota posteriore in alluminio, a raggi (18” x 2,15”)
Pneumatico posteriore 120/80-18 62P
Sospensione anteriore forcella telescopica a cartuccia a steli rovesciati da 43 mm
Escursione ruota anteriore 250 mm
Sospensione posteriore forcellone in alluminio con monoammortizzatore (diametro pistone 40 mm) e architettura Pro-Link
Escursione ruota posteriore 240 mm

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta