x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Perchè la Ducati Panigale V4 R ha la frizione a secco?

5 dicembre 2018
di Nicolas Patrini
  • Salva
  • Condividi
  • 1/24 La Ducati Panigale V4 R di Bautista e la versione di serie
    Scorrendo le immagini della Panigale V4 R, in molti si saranno accorti che la quattro cilindri di Borgo Panigale in versione Racing è equipaggiata con la frizione a secco: vi spieghiamo il motivo della scelta fatta da Ducati

    Della nuova Panigale V4 R (cliccate qui per leggere il nostro test in esclusiva per l'Italia) sapete praticamente tutto, ma se volete fare un ripasso potete cliccare qui e leggere tutte le caratteristiche della Rossa di Borgo Panigale. I primi a parlarne sono stati i piloti; Bautista, in particolare, l'ha paragonata alla Desmosedici GP con cui ha corso nella classe regina. Al di là del mondo delle gare, in molti si saranno chiesti come mai la versione R della quattro cilindri Ducati è equipaggiata con la frizione a secco, al contrario delle altre Panigale V4. La risposta è da ricercare nelle prestazioni: nel mondo racing, questo tipo di frizione offre alcuni vantaggi in termini di performance. La frizione della V4 R è la STM EVO-SBK, realizzata in alluminio dal pieno, con campana e pacco dischi da 48 denti. Una frizione come questa garantisce, stando a quanto detto da Ducati, importanti benefici nel feeling di guida: in particolare, una più efficace funzione anti-saltellamento, anche nelle scalate più aggressive, e una maggiore fluidità in tutte le fasi di “off-throttle”. A questo si aggiunge la possibilità di personalizzare il livello di freno motore “meccanico”, scegliendo una diversa molla secondaria. Altri benefici significativi della frizione a secco riguardano l’assenza della resistenza opposta dall’olio motore e il fatto che il lubrificante si mantiene più pulito: le polveri di usura dei dischi non vengono infatti convogliate nel circuito di lubrificazione. Non è, inoltre, da sottovalutare l’iconico rumore meccanico che rende riconoscibili molte delle Ducati in circolazione.

    Qui sotto le foto della frizione STM EVO-SBK.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta