x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Red Bull Straight Rhythm 2018: trionfa McElrath

22 October 2018
a cura della redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/22 Shane McElrath e Ryan Dungey
    Whoops, wave, table top e salti sono gli ingredienti della Red Bull Straight Rhythm. Una sfida testa a testa che nell'edizione 2018 ha visto trionfare Shane McElrath

    Red Bull Straight Rhythm. Di cosa si tratta? Un rettilineo lunghissimo, costellato da whoops, wave, table top e salti da urlo, da affrontare tutt’a un fiato col gas aperto al 100%. Il tutto nel minor tempo possibile. Si corre due per volta, chi arriva primo passa al turno successivo, dagli ottavi alla finale. Il tutto in perfetto stile Red Bull, dove è lo spettacolo a farla da padrone. Aggiungeteci poi una lunga lista di partecipanti con una guida spettacolare e il gioco è fatto: guardate le foto nella gallery per capire meglio di che si tratta!

    L'edizione 208 ha visto trionfare Shane McElrath, che ha battuto per un soffio in finalissima Ryan Dungey. McElrath ha vinto la prima heat, ma si è dovuto arrendere a Dungey nella seconda manche. Tutto si è giocato quindi nello "spareggio", dove McElrath ha preceduto il rivale per un soffio. Dungey si è dovuto "accontentare" di aver fatto registrare il miglior tempo assoluto. Terzo Ryan Villopoto, che nella finale per il terzo posto ha avuto la meglio su Jordon Smith.

    Qui sotto trovate il video della manche finale del Red Bull Straight Rhythm 2018; più in basso la classifica top 3 250 e quella 125.

    Classifica 250
    1-Shane McElrath
    2-Ryan Dungey
    3-Ryan Villopoto

    Classifica 125
    1-Carson Brown
    2-AJ Catanzaro
    3-Luke Renzland

    Red Bull Straight Rhythm 2018: trionfa McElrath
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta