Sabato sera riparte il Supercross!

Al via l'AMA Supercross 2022 con tante novità: KTM e Husqvarna schierano le nuove moto contro le Honda di Roczen e Sexton; ma occhio alle Yamaha di Ferrandis e Tomac e alle Kawasaki di Cianciarulo e Anderson

Ormai ci siamo: sabato sera parte l'AMA Supercross 2022! Il campionato indoor quest’anno si svilupperà su 14 prove, per adesso tutte aperte al pubblico, e catalizzerà l’attenzione degli appassionati da gennaio a maggio.

Moltissimi sono i protagonisti attesi in questa stagione, ma per i pretendenti al titolo la lotta sembra ristretta tre piloti: Il campione in carica Webb, Roczen e… una sorpresa! Il Supercross sta infatti vivendo un ricambio generazionale e vedremo se qualcuno tra i giovani sarà in grado di puntare al vertice già dalle prime gare.

Fino a oggi, però, Webb, Roczen e Tomac hanno vinto l’84% delle gare delle ultime tre stagioni e, tranne Roczen, hanno conquistato almeno un titolo Supercross. Webb, campione in carica, vincitore anche del titolo 2019, ha due incognite da fronteggiare: la prima è la nuova KTM il cui potenziale è tutto da scoprire e la seconda sta nell’aver lasciato lo storico preparatore atletico Aldon Baker (i cui piloti hanno vinto 16 degli ultimi 21 titoli). Difficile anticipare quello che potrà offrire Eli Tomac. Il vincitore della stagione 2020 ha lasciato la Kawasaki dopo cinque stagioni approdando nel team ufficiale Yamaha. Vedremo se il passaggio riporterà grinta e soprattutto costanza a Eli.

Occhi puntati ancora su Ken Roczen che potrà vantare una situazione tecnica invariata. La nuova CRF450R ha debuttato lo scorso anno e il pilota tedesco potrà contare su una perfetta conoscenza del mezzo, oltre al nuovo team manager HRC. Sarà l’anno buono per il tedesco?

Situazione tecnica invariata e grande attesa anche per Dylan Ferrandis. Il pilota francese ha vinto la serie outdoor e ha dimostrato in più occasioni di essere molto veloce; tuttavia, le sue difficoltà in partenza e la sua discontinuità lo hanno messo spesso in difficoltà e questi aspetti, malgrado i due titoli in 250, non lo pongono come uno dei principali favoriti per il titolo.

Discorso analogo anche per Chase Sexton. Il giovane pilota della Honda ha dimostrato grande velocità e solo la sfortuna gli ha negato una vittoria nella stagione d’esordio. La sua progressione in 250 è stata molto rapida e ci sono grandi speranze per una stagione da protagonista; da valutare se questa crescita sarà sufficiente per combattere per il titolo.

La continuità è stata il punto debole anche di un altro atteso protagonista: Adam Cianciarulo. Il pilota Kawasaki ha sofferto di diversi infortuni nel corso delle ultime due stagioni ma quest’anno si presenta come leader della squadra e con un lavoro accurato sia sulla posizione in sella (che sembra avergli causato molti dei suoi problemi a fine gara). Purtroppo parte già acciaccato per una caduta in allenamento e potremo vederlo in forma più avanti.

La sorpresa potrebbe così Aaron Plessinger. Il passaggio dal team Yamaha a quello KTM mette Aaron in una posizione molto favorevole sulla carta; sicuramente, però, dovrà approfittare della preparazione con Aldon Baker che lo vede impegnato soprattutto nel migliorare la sua velocità nelle whoops che sembra migliorata grazie alla nuova KTM.

Questo aspetto tornerà sicuramente molto comodo anche a Marvin Musquin, è alle Husqvarna di Malcolm Stewart e Dean Wilson che beneficeranno dell’introduzione del nuovo telaio che sembra rendere più stabile la moto in questo frangente.

Anaheim 1 è da sempre feudo di Barcia che sarà ancora in sella alla GasGas ancora in configurazione ‘2021’; improbabile, però, pensarlo vincente il campionato.

In quest’ottica ottica potrebbe invece dire la sua anche il vincitore della stagione 2018 Jason Anderson passato da Husqvarna a Kawasaki e che sembra tornato in ottima forma.

Non rimane, quindi, che lasciare la parola alla pista e godersi lo spettacolo unico del Supercross USA.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA