Supercross: la prima a Roczen

L’AMA Supercross 2022 si apre con una vittoria europea. All’Angel Stadium di Anaheim Ken Roczen, il tedesco della Honda, domina dal primo all’ultimo giro; sul podio Webb e Barcia. In 250 vince Craig

Ken Roczen

Il Supercross americano si è aperto con una vittoria europea. Al round 1 del campionato, all'Angel Stadium di Anaheim, nella 450 Ken Roczen si è confermato tra i pretendenti al titolo, conquistando la sua 20esima vittoria in carriera. Il fuoriclasse tedesco ha capitalizzato al meglio la partenza, riuscendo a difendersi dagli attacchi del suo compagno di squadra Chase Sexton, per poi andare a vincere indisturbato.

Il giovane di casa Honda ha dimostrato di essere molto veloce ma ha commesso un primo errore nel tentativo di superare Roczen per poi incappare in una seconda caduta poco dopo, mentre recuperava su Cianciarulo. Chase, tuttavia, ha dimostrato di avere carattere e ha tenuto duro rimontando fino al quinto posto, lottando fino sul traguardo con Musquin, giunto quarto.

Sul secondo gradino del podio è arrivato, quindi, il campione in carica Webb che ha dimostrato la solita consistenza. Partito non benissimo, non si è perso d’animo ed è riuscito a risalire sfruttando gli errori altrui ed evitando di commetterne. Sul podio ha chiuso anche il tradizionale dominatore della gara d’apertura negli ultimi quattro anni: Justin Barcia ha dimostrato una volta di più di essere molto coriaceo avendo la meglio su un brillante Jason Anderson. Il neoacquisto di casa Kawasaki è apparso molto concreto ma, dopo aver superato Barcia, è rimasto vittima di un block pass che lo ha fatto finire a terra.

Ad approfittare di questo contatto sono stati Tomac, Stewart e Savatgy. Il debutto di Eli con la Yamaha è stato abbastanza positivo anche se l’ex campione in carica non è sembrato efficace come al solito. Stewart ha dimostrato di essere molto veloce nelle whoops ma ha pagato caro un contatto nelle fasi iniziali, mentre Savatgy è stato autore di una prestazione molto solida che mette la sua KTM privata davanti ad Aaron Plessinger. L’ultimo arrivato nel team ufficiale KTM ha fatto una bella rimonta, ma è stato autore di una prestazione nel complesso abbastanza opaca anche se impreziosita dal sorpasso su Anderson nel finale.

Anche Cianciarulo non è riuscito a capitalizzare il suo potenziale. L’infortunio alla spalla si è fatto sentire e, dopo un avvio in terza piazza, ha via via perso posizioni riuscendo, però, a chiudere davanti a Dean Wilson. Solo sedicesimo il campione outdoor Dylan Ferrandis.

In 250 Christian Craig ha dominato con la sua Yamaha tenendo a debita distanza Seth Hammaker sulla Kawasaki Pro Circuit e Hunter Lawrence con la Honda ufficiale autore di una grandissima rimonta che lo ha portato sul podio a poche curve dal termine.

Come di consueto il calendario è molto intenso e quindi la prima occasione di riscatto è prevista già per il prossimo week end al Coliseum di Oakland.

Classifica 450SX - Anahheim e generale

1. Ken Roczen, Clermont, Fla., Honda

2. Cooper Webb, Newport, N.C., KTM

3. Justin Barcia, Greenville, Fla., GASGAS

4. Marvin Musquin, Corona, Calif., KTM

5. Chase Sexton, Clermont, Fla., Honda

6. Eli Tomac, Cortez, Colo., Yamaha

7. Malcolm Stewart, Murrieta, Calif., Husqvarna

8. Joey Savatgy, Clermont, Fla., KTM

9. Aaron Plessinger, Leesburg, Fla., KTM

10. Jason Anderson, Rio Rancho, N.Mex., Kawasaki

Classifica 250SX - Anahheim e generale

1. Christian Craig, Temecula, Calif., Yamaha

2. Seth Hammaker, Temecula, Calif., Kawasaki

3. Hunter Lawrence, Wesley Chapel, Fla., Honda

4. Garrett Marchbanks, Coalville, Utah, Yamaha

5. Vince Friese, Menifee, Calif., Honda

6. Michael Mosiman, Minneaola, Fla., GASGAS

7. Jo Shimoda, Menifee, Calif., Kawasaki

8. Robbie Wageman, Newhall, Calif., Yamaha

9. Dominique Thury, Scheenberg, GER, Yamaha

10. Carson Mumford, Simi Valley, Calif., Suzuki

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA