Appello accolto: Pulvirenti torna Campione Italiano Senior 85

Il pilota siciliano era stato retrocesso per aver saltato con bandiera medica esposta, perdendo il titolo a favore di Zanchi. In appello il giudice ha sanzionato anche Zanchi per aver staccato le ruote da terra a sua volta

Alfio Pulvirenti è il nuovo Campione Italiano Senior 85 2020, esattamente quattro mesi dopo l’ultima gara della stagione. Siciliano di Catania, classe 2006, ha corso con la KTM gestita dal Team Milani e ha vissuto un finale di stagione molto convulso. Inizialmente premiato sul podio di Ponte a Egola al termine della manche di chiusura del Campionato, ha ricevuto la notizia della retrocessione di 10 posizioni pochi minuti dopo gara, reo di aver saltato in regime di bandiera bianca e rossa (cioè con il medico in pista). Il titolo è così passato nelle mani del toscano Ferruccio Zanchi, non senza polemiche.

Pulvirenti ha esposto le sue difese in un primo fascicolo lo scorso ottobre, ma in quella occasione il giudice ha confermato la decisione della Direzione Gara. Oggi è arrivata la sentenza di appello in cui anche Zanchi viene ritenuto responsabile di una manovra non consentita, cioè di aver affrontato il medesimo salto incriminato a una velocità che lo ha portato altresì a saltare, seppur senza chiudere il panettone. Nel documento non viene messa in dubbio la buona fede di Zanchi nell’aver rallentato, ma allo stesso modo viene evidenziato come abbia comunque staccato le ruote da terra, cosa non permessa in regime di bandiera medica. Per questo anche Ferruccio viene retrocesso di 10 posizioni, decisione che riporta Pulvirenti in testa alla classifica di Campionato.

È lui il Campione Italiano Senior 85 2020.

La questione si chiude, finalmente, qui. Anche perché ormai i ragazzi sono lanciati nelle prime uscite in sella alle 125 e si stanno preparando per affrontare una nuova fase della loro carriera. La famiglia Zanchi non farà un ulteriore ricorso.


Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News