Andrea Bruni
06 August 2022

EnduroGP Ungheria: Garcia vince il day 1

Lo spagnolo di KTM torna a vincere dopo il brutto infortunio subito alla tappa italiana della EnduroGP; dietro di lui Nathan Watson e Andrea Verona. Incubo per Wil Ruprecht: secondo per tutta la giornata, vede svanire il podio alla decima speciale per un problema tecnico alla moto. Ottima quinta posizione per il nostro Alex Salvini e ottavo posto per Matteo Cavallo

Alex Salvini, quinto Assoluto

Condizioni climatiche completamente diverse rispetto all'ultima tappa in Slovacchia, per quello che è il penultimo weekend di gara di questo 2022. Caldo, polvere e vento hanno caratterizzato la giornata di oggi; gara che è iniziata a rilento, in quanto i commissari hanno dovuto ripristinare parte delle speciali a causa del forte vento che ha soffiato per tutta la notte.

Fin dall'inizio è stata una lotta serrata tra Josep Garcia, Wil Ruprecht, Andrea Verona, Steve Holcombe, Nathan Watson e Jamie McCanney, tutti a poche manciate di secondi l'uno dall'altro in un'affollatissima top 10.

Anche Thomas Oldrati (Honda) avrebbe avuto tutte le carte in regola per essere protagonista di questa giornata, ma, purtroppo, nel Super Test di ieri impattando contro un sasso ha rotto la catena della sua moto. In questi casi il regolamento prevede che gli venga assegnato il tempo dell'ultimo concorrente della EnduroGP + 30 secondi di penalità (il Super Test è in realtà la prima prova speciale del weekend e conta per i tempi del primo giorno).

1/3

Josep Garcia (KTM), in testa praticamente per tutta la giornata di gara, porta a casa il Day1 ungherese dimostrando di aver riacquisito la forma migliore dopo l'incidente e di essere ancora il lotta per il titolo della Enduro2. Commenta così la sua gara: "Non riesco ancora a crederci, è stato un mese molto difficile per me, arrivare in Ungheria e vincere mi rende veramente felice. Spero di fare bene anche domani".

Giornata da dimenticare per il suo principale rivale di Classe Wil Ruprecht (TM Racing). Dopo una serratissima battaglia con lo spagnolo, alla 10° speciale ovvero l'ultimo Enduro Test, la sua moto ha avuto un problema tecnico che gli ha fatto perdere quasi 50 minuti.

I problemi all'australiano hanno permesso ad Andrea Verona (GASGAS), terzo assoluto e vincitore della Enduro1, di guadagnare ancora più terreno nella Classifica Assoluta del campionato EnduroGP. A sole tre giornate di gara dalla fine della stagione, il nostro portacolori ha un vantaggio di 26 punti sul pilota TM.

Alex Salvini (Husqvarna) è giunto quinto, ottenendo il suo miglior risultato stagionale e completando il podio della E2 davanti a Daniel Milner (Fantic), sesto, che a sua volta ha completato il podio della Enduro1.

Anche la lotta per la vittoria nella Enduro3 è stata molto combattuta, con una battaglia tra cinque piloti separati da pochi secondi all'ultimo giro di gara. È stato però Jaume Betriu (KTM) a concludere con sette secondi di vantaggio su Mikael Persson (Husqvarna), con Matteo Pavoni (TM Racing) terzo a un secondo di distanza.

Dopo aver dato l'impressione di essere in ripresa la scorsa settimana in Slovacchia, Brad Freeman (Beta) ha avuto una giornata negativa; ancora sofferente dal punto di vista fisico, ha chiuso al 7° posto e ha restituito la leadership dei punti del campionato a Persson.

Zachary Pichon (Sherco) fa sua la Enduro Junior mettendo una seria ipoteca sul titolo mondiale, vittoria anche per il suo compagno di marca Thibault Giraudon che si impone per solamente 3' su Kevin Cristino (Fantic) nella classe Youth.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA