Marco Gualdani
01 September 2022

Geerts o Vialle? Ecco chi vince il Mondiale MX2 per il paddock

Dopo 17 GP, Jago Geerts e Tom Vialle sono separati da due punti nella classifica del Mondiale MX2. Questo weekend in Turchia si giocano il tutto per tutto; abbiamo chiesto ad alcuni personaggi del paddock di fare un pronostico su chi sarà il Campione del Mondo 2022. Inaspettatamente, il verdetto è stato unanime

1 di 2

Jago Geerts vs Tom Vialle; un confronto iniziato dal primo GP di stagione e non ancora deciso dopo più di 6 mesi mesi e 17 gare disputate. In questo lasso di tempo i due piloti si sono spartiti vittorie e delusioni. Delle 34 manche corse, Geerts ne ha vinte 12 e Vialle 15. Il primo ha portato a casa 4 GP e il secondo 9, ma per 3 volte hanno chiuso a pari punti. Ma soprattutto si sono scambiati la tabella rossa di leader del Mondiale ben 8 volte, con Geerts che l'ha vantata per 11 GP e Vialle per 5. Un equilibrio che ha dato vita a delle manche bellissime, in cui i due piloti si sono affrontati faccia a faccia, stabilendo un target impossibile da eguagliare per tutti gli altri piloti.

Nel confronto diretto ha quasi sempre vinto Geerts, certamente più veloce e soprattutto quello con la moto più performante, in questo momento. Ma Vialle ha vinto più gare a conferma di una migliore gestione del weekend rispetto al rivale nettamente più "pasticcione". Soprattutto negli ultimi due GP Geerts si è reso protagonista di cadute che potrebbe pagare carissime; prima del GP della Finlandia (cioè a meno tre gare dalla fine) aveva 23 punti di vantaggio, dopo la Francia soltanto due.

Così si deciderà tutto all'ultima gara, fra poche ore, in Turchia. Geerts contro Vialle, ma anche Yamaha contro KTM e Monster Energy contro Red Bull. Un duello da seguire, in cui i nervi saldi faranno la differenza. In questo Vialle potrebbe essere avvantaggiato: oltre a essere mentalmente più solido per natura, ha anche già conquistato un titolo MX2 (2020) e soprattutto è pronto a volare in USA per iniziare una nuova carriera. Geerts, invece, insegue il titolo da tre anni e ha chiuso secondo nelle ultime due stagioni; ha molto più da perdere Geerts rispetto a Vialle.

Abbiamo chiesto ad alcuni personaggi del paddock di fare un pronostico su chi sarà il vincitore. Ecco che cosa ci hanno raccontato, in rigoroso ordine alfabetico.

Giacomo Gariboldi - Team HRC

Dopo una stagione così serrata è molto difficile fare un pronostico; però se mi chiedi di scegliere darei una leggera preferenza a Vialle, perché mi sembra faccia meno errori di Geerts; e con soli 50 punti in palio, la capacità di non sbagliare sarà fondamentale.

Emanuele Giovanelli - SM Action

A mio avviso lo vincerà Vialle, perché temo che Geerts possa non reggere la pressione. Geerts si è dimostrato più veloce e per me lo meriterebbe lui; ma credo che farà la solita “gherzata” e butterà via tutto. Vialle è più concreto e al 99% il Mondiale sarà suo.

Marco Maddii - Fantic Factory

Vedo favorito Vialle, perché credo che la pista sia più adatta al francese che al belga. Inoltre, Geerts l’ho visto più indeciso nelle ultime gare e in questo momento Vialle mi sembra anche più concentrato sull'obiettivo.

Daniele Marchese - SDM Corse Beta MX

Secondo me vincerà Vialle, perché anche se ha commesso degli errori durante la stagione, è mentalmente più forte di Geerts. Il belga farà fatica a gestire la pressione in questa ultima gara e potrebbe incappare in qualche errore, permettendo a Vialle di approfittarne.

Davide Messora - fotografo

Negli ultimi due gran premi Geerts ha commesso degli errori che un pilota che punta al titolo non dovrebbe mai fare. Sarebbe bastato arrivare dietro al suo rivale per vincere senza problemi, ma da fuori è sempre facile.

A questo punto Vialle non ha niente da perdere e andrà sicuramente all'attacco; Gerts ha forse la moto migliore, ma per vincere deve stare davanti a Tom.

Tutto è nelle mani del pilota ufficiale Yamaha, io in questo momento vedo più chance per Vialle, ma il titolo se lo giocano ad armi pari.

LUIGI ROSSINI "Cippa" - Tecnico Yamaha

Direi Vialle; sa gestire meglio la pressione e soprattutto in queste situazioni sa come attaccare senza fare errori. Non sbaglia, anzi colpisce. Geerts la soffre molto di più ed è evidente che nell’ultimo periodo abbia accusato il ritorno del rivale. In KTM poi sembrano crederci di più e questo potrebbe aiutare Vialle a correre più serenamente.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA