Marco Gualdani
24 November 2022

Addio ad Andrè Malherbe

Si è spento a 66 anni il tre volte Campione del Mondo della classe 500. Dal 1988 era rimasto tetraplegico dopo una caduta alla Parigi Dakar; aveva 66 anni

1/6

Il Belgio piange uno dei suoi più grandi atleti; è di poco fa la notizia della scomparsa di Andrè Malherbe, pilota capace di conquistare tre titoli Mondiali nella classe 500, in sella alla Honda HRC nel 1980, 1981 e 1984. Prima di allora, si era distinto anche nella 125 e 250, in sella alla Zundapp e quindi alla KTM, prima di approdare in Honda con cui ha conquistato le tre iridi e raggiunto quota 41 GP vinti in carriera, a cui si sommano tre edizioni del Motocross delle Nazioni con il Belgio (1977, 1979, 1980). Rappresentava una delle tante stelle nate dalla scuola belga degli anni 70, condividendo il successo con un altro grande pilota scomparso come Eric Geboerts. Dotato di una grande tecnica di guida, viene ricordato per come riusciva a domare l'esuberanza della sua CR500, che ha contribuito a far crescere nel periodo d'oro della Casa alata. Protagonista sin da giovanissimo, dovette inizialmente correre con licenza francese, perché la federazione belga non gli permetteva di correre da minorenne. Chiusa la carriera nel motocross, iniziò a dedicarsi al mondo delle auto e venne incuriosito dalle grandi maratone su due ruote; assieme alla Yamaha, decise di prendere il via alla Parigi Dakar del 1988, quasi per gioco. Purtroppo la sua vita cambiò per sempre.

L'incidente in Algeria

1/2

Dal 6 gennaio del 1988, Malherbe è rimasto vincolato a una carrozzina avendo perso la mobilità del suo corpo dopo aver subito la frattura di tre vertebre cervicali che lo hanno reso tetraplegico. Andrè cadde durante la sesta tappa in Algeria, a forte velocità (si stimano i 150 km/h), perdendo il controllo della sua Yamaha Sonauto. Da quel momento per lui è cambiato tutto, perdendo oltre che la sua carriera, anche gran parte della sua vita privata. Oggi, dopo oltre 34 anni di sofferenze, riposa in pace.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA