di Leonardo Parolo - 03 settembre 2018

MXGP 2018, Turchia: Herlings trionfa al terzultimo round

Herlings non accenna a rallentare la sua corsa verso il Mondiale Cross 2018 e domina entrambe le manche in Turchia, male Cairoli. In MX2 Covington conquista il GP e Jonass guadagna punti nei confronti di Prado
1/20 MXGP 2018, Turchia: Coldenhoff
1/20 MXGP 2018, Turchia: Coldenhoff

1 di 7
In Gara1 Herlings ha lo scatto migliore al cancelletto e si porta in testa seguito da Gajser, Desalle e Cairoli; Febvre non ha preso il via a causa di una brutta caduta occorsa durante le prove del sabato. Nelle prime fasi di gara il duo di testa riesce ad allungare sugli avversari; dopo 6 minuti Cairoli ha la meglio su Desalle e si mette all’inseguimento di Gajser. Il messinese sembra in piena forma e nel primo giro a pista libera guadagna un secondo nei confronti del pilota Honda. A metà gara Tony supera anche Gajser e mette nel mirino il compagno di squadra Herlings, distante però oltre 10 secondi. Cairoli deve inoltre guardarsi le spalle anche da Gajser, che non ha affatto mollato il colpo ed è rimasto attaccato alla coda della sua KTM. Con il passare dei giri le posizioni si cristallizzano: Gajser pian piano allenta la presa su Cairoli e Herlings si avvia verso la 12esima vittoria consecutiva. Grande festa per l’Olandese Volante, ma il secondo posto di Cairoli rimanda la festa per il Titolo; terza piazza per Gajser, seguito da Desalle e Van Horebeek.
Jeffrey Herlings
In Gara2 l’holeshot va a Desalle che dopo poche curve deve già cedere la testa della corsa a Herlings. Partenza disastrosa invece per Cairoli: già dolorante per la botta alla mano in gara1, non ha uno spunto brillante al via e nei primi giri incappa anche in una caduta (trovate il video qui sotto) e si trova quindi a dover risalire dal fondo del gruppo; con Cairoli così lontano Herlings può addirittura sperare di vincere matematicamente il Titolo già in Turchia! L’Olandese Volante come suo solito inizia a martellare con un ritmo insostenibile e il gap su Desalle aumenta considerevolmente, nel frattempo però Gajser risale dalla terza posizione, insidia Desalle e in pochi minuti lo passa! Lo sloveno è in splendida forma oggi e sembra averne per andare addirittura a prendere Herlings là davanti. Con il passare dei giri Gajser riesce a rosicchiare tutto il vantaggio di Herlings e quando mancano 5 minuti allo scadere del tempo regolamentare gli è addosso e prova l’attacco. Herlings però ha ancora una manciata di decimi nel polso e mette di nuovo una decina di metri nei confronti dell’inseguitore, Gajser non riesce a ricucire il nuovo gap e si arrende accontentandosi della seconda posizione. L’ordine dei piloti non cambia fino alla bandiera a scacchi: Herlings vince davanti a Gajser e Desalle, Cairoli non riesce a fare meglio del 15esimo posto e consegna di fatto il titolo al compagno di squadra, nei confronti del quale ora ha un distacco di 96 punti.
Posizione Numero Pilota Moto Punti Gara1 Punti Gara2 Punti totali
1 84 Herlings, Jeffrey KTM 25 25 50
2 243 Gajser, Tim HON 20 22 42
3 25 Desalle, Clement KAW 18 20 38
4 21 Paulin, Gautier HUS 13 18 31
5 89 Van Horebeek, Jeremy YAM 16 15 31
6 91 Seewer, Jeremy YAM 14 16 30
7 259 Coldenhoff, Glenn KTM 15 14 29
8 222 Cairoli, Antonio KTM 22 6 28
9 24 Simpson, Shaun YAM 12 13 25
10 100 Searle, Tommy KAW 11 12 23
Anstie
Posizione Numero Pilota Moto Punti
1 84 Herlings, J. KTM 833
2 222 Cairoli, A. KTM 738
3 25 Desalle, C. KAW 619
4 243 Gajser, Tim HON 591
5 461 Febvre, Romain YAM 544
6 21 Paulin, G. HUS 514
7 259 Coldenhoff, G. KTM 475
8 91 Seewer, Jeremy YAM 423
9 89 Van Horebeek, J. YAM 404
10 99 Anstie, Max HUS 328
L’americano Thomas Covington in Turchia interrompe il lungo monopolio di Prado e Jonass sul gradino più alto del podio portando la sua Husqvarna al primo posto in gara1 e al terzo posto in gara2, risultando vincitore nell’overall. Nella seconda manche Covington guida la gara per la maggior parte del tempo; nelle fasi finali però la stanchezza si fa sentire, e complici i tanti giri con Jonass alle spalle da tenere a bada, il pilota Husqvarna atterra male da un salto e finisce a terra, perdendo due posizioni e consegnando la vittoria a Jonass. Weekend poco brillante invece per Prado, che in Turchia conquista il terzo posto in gara1 e il settimo in gara2. Il risultato pesa in ottica Campionato: Jonass recupera su Prado, a separare i due ci sono solo 24 punti.
I piloti MX2 durante Gara1
Posizione Numero Pilota Moto Punti Gara1 Punti Gara2 Punti totali
1 64 Covington, Thomas HUS 25 20 45
2 1 Jonass, Pauls KTM 15 25 40
3 19 Olsen, Thomas Kjer HUS 16 22 38
4 96 Lawrence, Hunter HON 22 16 38
5 919 Watson, Ben YAM 18 18 36
6 61 Prado, Jorge KTM 20 14 34
7 127 Rodriguez, Anthony YAM 14 15 29
8 747 Cervellin, Michele YAM 12 11 23
9 29 Jacobi, Henry HUS 13 10 23
10 10 Vlaanderen, Calvin HON 8 13 21
Posizone Numero Pilota Moto Punti
1 61 Prado, Jorge KTM 773
2 1 Jonass, Pauls KTM 749
3 19 Olsen, T. HUS 593
4 919 Watson, Ben YAM 551
5 64 Covington, T. HUS 525
6 10 Vlaanderen, C. HON 483
7 193 Geerts, Jago YAM 346
8 747 Cervellin, M. YAM 337
9 96 Lawrence, H. HON 305
10 29 Jacobi, Henry HUS 301
I piloti MX2 durante Gara1
© RIPRODUZIONE RISERVATA