MXGP Loket: i risultati

Ecco come sono andate le gare del tredicesimo round del Mondiale motocross in Repubblica Ceca, con Seewer che vince, Gajser che controlla e una nuova, pazzesca, battaglia in MX2 tra Geerts e Vialle

1/2

Jeremy Seewer (foto Davide Messora)

A festeggiare sul gradino più alto del podio della MXGP troviamo Jeremy Seewer (Yamaha), che dopo il GP di Francia, si porta a casa la seconda vittoria stagionale. Merito di un ottimo stato di forma e una grande determinazione, probabilmente l'arma che più ha sviluppato lo svizzero negli ultimi mesi. Con una vittoria e un secondo posto Jeremy ha confezionato il suo nono successo in carriera, davanti a un incredibile Maxime Renaux (Yamaha) appena rientrato dal brutto infortunio alle vertebre rimediato in Germania e già in grado di conquistare la seconda manche. Le condizioni gli erano favorevoli, con fondo duro, buche secche e terreno con pochissimo grip, ma Renaux ha sorpreso tutti. Terzo assoluto, sornione, Tim Gajser (Honda) che si accontenta di un secondo e un terzo posto parziali, più che sufficienti per mantenere la leadership del Mondiale con un margine più che confortante (125 punti su Seewer, cioè due GP e mezzo di vantaggio). Con sole sei gare da disputare, Gajser fa bene a tenere tutto sotto controllo senza eccedere.

Due volte quarto (e quarto assoluto) Glen Colndehoff (Yamaha) in una gara senza acuti, ma concreta. Quinto Jorge Prado (GASGAS), ancora velocissimo in partenza, ma poi in difficoltà nella seconda parte della manche.

GP non troppo esaltante per i nostri con Mattia Guadagnini (GASGAS) nono assoluto (8-11), Ivo Monticelli (Honda) 17° e Alberto Forato (GASGAS) 20° al rientro dopo la frattura del perone. Da segnalare una brutta caduta per Hakon Fredriksen nelle prime fasi di gara 2, quando ha perso il controllo della sua Honda in staccata.

Sotto, la classifica di Campionato MXGP.

MX2

1/5

Jago Geerts (foto Davide Messora)

Nella MX2 Jago Geerts (Yamaha) ha fatto un capolavoro; ha vinto il GP, ma più di questo ha ripreso nuovamente la tabella rossa dalle mani di Tom Vialle (KTM), come sempre velocissimo, ma troppo impreciso e più volte a terra nel weekend. Soprattutto nella prima manche ha lasciato indietro punti importanti chiudendo solo decimo e nella seconda ha perso il confronto diretto con Geerts, finendo lungo in una staccata in discesa mentre era davanti. Ha molto da recriminare per due doppiaggi che gli hanno fatto perdere tanto tempo nel finale, ma complessivamente il suo GP è stato troppo turbolento.

C'è da dire che in gara 2 è andata in scena un'altra battaglia pazzesca, dove Vialle e Geerts non si sono risparmiati dal primo all'ultimo giro. Una vittoria, quella di Geerts, che potrebbe pesare, in ottica Campionato, con il prossimo round sulla sabbia di Lommel proprio a casa di Geerts.

Col passo falso in gara 1 di Vialle sono saliti sul podio Thibault Benistant (Yamaha), vincitore di gara 1, e Simon Laengenfelder (GASGAS). Peccato per Andrea Adamo (GASGAS), secondo nelle qualifiche del sabato ma attardato da una caduta al via di gara 2 che lo ha costretto a una bella rimonta chiusa al decimo posto.

Sotto, la classifica del Mondiale MX2.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA