Sei Giorni day 1: Spagna in testa, ma l'Italia c'è

Nella giornata di apertura della Six Days comanda la Spagna, trascinata da un ottimo Josep Garcia; ma l'Italia è al secondo posto, in lotta con la Gran Bretagna. Nel Trofeo Junior, invece, gli azzurrini comandano con un vantaggio enorme su Finlandia e Gran Bretagna

1/8

La prima giornata dell'edizione 2022 della Sei Giorni si è conclusa rispettando i pronostici. Le tre squadre complessivamente più competitive sono Spagna, Italia e Gran Bretagna, che hanno chiuso il day 1 in quest'ordine. A trascinare la formazione iberica in terra francese è stato Josep Garcia (KTM), che ha vinto tutte le speciali della giornata! Betriu (KTM), Sans (Husqvarna) e Cortes (GASGAS) si sono ben difesi e la Spagna comanda la prima giornata con 22'',26 sull'Italia. I nostri si stanno ben comportando e, se Garcia ha vinto tutte le speciali, Andrea Verona (GASGAS) ha chiuso due volte al secondo posto, non troppo lontano dal rivale. Salvini si è mosso sempre a cavallo della top 20 e Oldrati (Honda) e Bernardini (honda) hanno fatto anche meglio, dimostrando una buona costanza di risultati e soprattutto una compattezza di squadra che convince. Terza la Gran Bretagna, di un soffio più lenta dell'Italia, grazie a Holcombe (Beta) e Watson (Honda).

Tra gli Junior i nostri Lesiardo (Sherco), Rinaldi (GASGAS) e Spanu (Honda) sono partiti fortissimo e hanno già rifilato 1'32''97 alla Finlandia; terza la Gran Bretagna. Zachary Pichon (Sherco) è stato il più veloce di Classe, anche se a causa del ritiro di Antoine Alix la squadra francese è 14esima con un ritardo di oltre 2 ore. Svezia e America si trovano nelle stesse condizioni, con i ritiri di Norbbin e Barnes per problemi meccanici.

Per quanto riguarda le donne, il team USA è comodamente primo a quattro minuti di distanza dalla Gran Bretagna, seconda, e dalla Francia, terza; solo quarta l'Australia (KTM). Brandy Richards ha imitato Josep Garcia imponendo il suo ritmo in tutte e cinque le speciali.

Gli onori della Squadra Club sono andati finora al Team Italia. Gli habitué del campionato del mondo di questa formazione hanno 17 secondi di vantaggio sul team ceco KBS e la squadra USA. Il miglior pilota è il veterano Antoine Meo (Kawasaki), che corre insieme a Christophe Nambotin e Pela Renet. Ottima terza posizione di giornata per il nostro Kevin Cristino (Fantic) all'esorio con l'XEF 250.

Domani si riparte per il day 2.

1/3

Classica Trofeo

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA