Beta RR 300 2022, il test

Abbiamo messo alla prova la 300 2T toscana che sfrutta il nuovo motore a corsa corta, oltre alla frizione a diaframma. Migliora il comfort (alla lunga distanza) e l’erogazione si avvicina a quella di un 4T

1/8

È la novità della gamma enduro della Casa di Rignano sull’Arno: una RR 300 che si aggiorna, andando a rompere il “tabù” del rapporto di alesaggio x corsa di 72x72 mm comune a tutte le moto di questo segmento. Oggi si presenta con un 69,9x73 mm che si traducono in un punto di coppia spostato più in basso, rendendola ancora più facile da gestire e soprattutto avvicinando le sensazioni che trasmettono i motori 4T in uscita di curva. Abbinato al nuovo motore (che prevede un cambio di pistone, biella, albero motore, cilindro, ecc) arriva anche la frizione con molla a tazza. La prova in anteprima la trovate su Fuori di agosto/settembre, mentre questo è il video della giornata di test.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA