Statistiche web

Prado e il debutto nel Supercross: "Non male come inizio"

Jorge analizza la sua prima esperienza nel Supercross 450, una serata chiusa al 13° posto che ha dato buone sensazioni nonostante la limitata preparazione

1/9

Anaheim 1 è stata la serata che ha visto debuttare nel Supercross il Campione del Mondo MXGP Jorge Prado. Nonostante i proclami, nessuno si aspettava che potesse fare chissà cosa, vuoi solo per il pochissimo tempo avuto a disposizione per prendere confidenza con una tipologia di motocross completamente diversa da quella che lui ha fatto per tutta la sia vita. Il pronostico era di vederlo centrare l'holeshot (suo punto di forza) per poi retrocedere piano piano. Invece non è andata affatto così; Prado ha mancato la partenza al comando per colpa della posizione troppo esterna al cancello, ma è comunque uscito nei primi tre. In poche curve è stato riassorbito, ma ha tenuto la top ten per più di metà gara, girando con ottimi tempi e tenendo Tomac nel mirino per tantissimi giri. Nel finale è calato molto fino a essere doppiato, ma ha salvato una 13a posizione niente male per un debuttante nella sua condizione. Ecco la sua analisi:

“La prima gara di Supercross è andata e che esperienza! È tutto molto diverso da quello a cui sono abituato e per me è stata una giornata dedicata totalmente all'apprendimento. Mi sono sentito bene a ogni turno di prove, ma poi nella serata la pista era molto diversa. Sono abituato a girare in piste con un fondo più duro e battuto e diversi tipi di whoops, il che ha reso il tutto difficile e imprevedibile. Non ho trovato un buon flusso nella finale, ma sono partito bene e la P13 non è stato un un brutto inizio; ma la settimana prossima arriverò più preparato”.

I video di Motociclismo Fuoristrada

© RIPRODUZIONE RISERVATA