Statistiche web
Riccardo Villa
15 January 2024

Dramma alla Dakar, muore il pilota spagnolo Carles Falcon

Non ce l'ha fatta Carles Falcon, il pilota spagnolo del team TwinTrail Racing coinvolto in un incidente al termine della prova speciale della seconda tappa della Dakar. Trasportato d'urgenza prima all'ospedale di Al Duwadimi e successivamente in Spagna, è spirato la scorsa notte

Le condizioni di Carles Falcon, il pilota spagnolo del team TwinTrail Racing erano subito apparse gravi dopo la caduta al km 488 della seconda tappa della Dakar 2024. Carles aveva riportato un'edema cerebrale, la frattura della vertebra C2, di cinque costole, del polso sinistro e della clavicola. Il tempestivo arrivo dei soccorsi aveva permesso ai sanitari di stabilizzare il pilota sul posto e trasportarlo d'urgenza all'ospedale di Al Duwadimi, dove era ricoverato in coma indotto. Lo scorso venerdì era stato rimpatriato in Spagna con un aereo medico e ricoverato in terapia intensiva. Purtroppo Il team medico ha confermato quest'oggi che i danni neurologici causati dall'arresto cardiorespiratorio al momento dell'incidente sono irreversibili, e il pilota non ce l'ha fatta.

A darne notizia il team, che lo ricorda con queste parole:

"Carles era una persona sorridente, sempre attiva, che godeva con passione tutto quello che faceva, specialmente le moto. Ci ha lasciato fare qualcosa che era il suo sogno, correre il Dakar. Mi stavo divertendo, ero felice sulla moto. Dobbiamo ricordarlo per il suo sorriso e per la felicità che generava in tutti.

Ingegnere informatico di formazione. Istruttore di moto e guida di viaggio in moto per passione. Molti hanno imparato al loro fianco. Insegnavo con pazienza, energia e felicità, faceva godere a tutti la moto. Questo è ciò che ci ha lasciato e terremo sempre con noi, tutti quelli che gli sono stati vicini, famiglia, amici, compagni e supporters."

Alla sua famiglia, ai suoi amici e a tutti coloro che conoscevano Carles va l'abbraccio della redazione di Motociclismo.

I video di Motociclismo Fuoristrada

© RIPRODUZIONE RISERVATA