Statistiche web

Sei Giorni 2022: ecco la formazione azzurra

La FMI ha ufficializzato le squadre che rappresenteranno l'Italia alla prossima Sei Giorni di enduro in programma in Francia dal 29 agosto al 3 settembre

La formazione azzurra del Trofeo. In piedi, da sinistra: Cristian Rossi, Andrea Verona e Samuele Bernardini. In ginocchio: Thomas Oldrati e Alex Salvini

Andrea Verona (GASGAS), Thomas Oldrati (Honda), Alex Salvini (Husqvarna) e Samuele Bernardini (Honda) saranno i quattro piloti a rappresentare l'Italia alla prossima Six Days di enduro in programma dal 29 agosto al 3 settembre in Francia a Le Puy en Velay. Gli azzurri parteciperanno da campioni in carica grazie alla storica vittoria ottenuta nella scorsa edizione di Rivanazzano (PV), in cui l'Italia ha conquistato il Trofeo e il Trofeo Junior.

A rappresentarci nel Trofeo Junior troviamo: Morgan Lesiardo (Sherco), Claudio Spanu (Honda) ed Enrico Rinaldi (GASGAS).

Oltre a tutte le difficoltà che già conosciamo, la prossima Six Days aggiunge un ulteriore livello di incertezza: da quest’anno anche nel Trofeo non esisterà il cosiddetto scarto e saranno validi i risultati di tutti i piloti. Diventa quindi ancora più importante l’affidabilità di moto e atleta. L’altra importante novità è data dal fatto che le rappresentative non avranno più l’obbligo di schierare almeno un pilota in ognuna delle tre classi E1, E2, E3.

Il festeggiamento dell'Italia dopo la vittoria alla ISDE 2021

Il capo spedizione sarà, come sempre, il Coordinatore del Comitato Enduro Franco Gualdi: “L’enduro italiano è ai massimi livelli internazionali. Lo dimostrano le classifiche del Campionato del Mondo dove i nostri piloti sono protagonisti. I nostri atleti daranno il massimo per confermarsi ai vertici della competizione a squadre nazionali e tutto il personale federale si impegnerà per garantire il massimo supporto. La Six Days è una gara in cui lo spirito di gruppo è fondamentale in ogni aspetto e posso garantire che nella nostra squadra è ben presente”.

I piloti saranno seguiti dal Direttore Tecnico Cristian Rossi e dai Tecnici FMI Andrea Balboni e Alex Zanni. Ecco le parole di Rossi: “Abbiamo formazioni che sulla carta possono essere molto competitive come dimostrato dai nostri piloti, a livello individuale, nel corso di questa stagione. Partiamo per confermare i risultati dello scorso anno perché siamo i campioni in carica, con tutte le qualità tecniche e umane per poter fare bene. Mi aspetto una lotta ai vertici in ogni categoria, con diverse rivali decise a conquistare i Trofei. L’Italia potrà contare su piloti sia giovani che esperti, sicuramente tutti molto entusiasti di far parte di questa spedizione”.

L'ultimo messaggio di incoraggiamento è del presidente FMI Giovanni Copioli: “Siamo i campioni in carica e la nostra tradizione nell’enduro è molto consolidata. Difendere i titoli conquistati sarà allo stesso tempo un onore e una responsabilità. Sappiamo di essere tra le squadre più attese e questo sicuramente sarà un ulteriore stimolo per i nostri piloti, ai quali auguro grandi soddisfazioni. Tutti i nostri ragazzi hanno esperienza internazionale, sono atleti di alto livello e hanno dimostrato sempre grande entusiasmo nel vestire la Maglia Azzurra. A loro e a tutto lo staff FMI rivolgo un forte incoraggiamento per questa Sei Giorni 2022”.

La formazione femminile della Maglia Azzurra Enduro verrà schierata in occasione dell'Europeo Enduro in programma il 29 e 30 ottobre a Rudersdorf (Germania), prova valida sia a livello individuale sia a squadre.

I video di Motociclismo Fuoristrada

© RIPRODUZIONE RISERVATA