Statistiche web
Marco Gualdani
04 January 2024

Supercross al via: novità, team, piloti, foto

Ecco i principali schieramenti della 450 in vista dell'avvio del Supercross 2024, che si preannuncia come il più bello degli ultimi anni

Lo dicono in molti: quello di quest'anno potrebbe essere il Supercross più bello di sempre. Perché i piloti più forti sono ben spalmati nei vari team, le moto sono tutte competitive e ci sono stimolanti confronti tra vecchie e nuove generazioni. Le novità non mancano e tutti dichiarano di partire per vincere il titolo, con ragionevole sensatezza. Ci sarà il debutto di Jett Lawrence in 450, di Sexton in KTM, il ritorno di Tomac, Webb con la Yamaha, Prado al via delle prime gare, l'incognita Stewart, la Cenerentola Roczen. Tantissimi motivi di interesse per seguire il Campionato più spettacolare del Mondo, che prenderà il via come sempre dall'Angel Stadium di Anaheim sabato sera 6 gennaio. La pista è quella che vedete qui sopra, molto articolata e piena di whoops; tra le particolarità, la prima curva a destra, invece del classico sinistra. Sotto, trovate tutti i dettagli e le foto degli schieramenti 2024.

Honda punta sui due Lawrence

1/6

Squadra tutta nuova, con i fratelli Jett e Hunter Lawrence promossi dalla 250 e i vecchi piloti Sexton e Nichols partiti per altri lidi. Honda ha dominato la stagione Supercross 2023 vincendo tutti i titoli in palio: 450, 250E, 250W e SuperMotocross. L'obiettivo è ripetersi nella top class con il nuovo fenomeno Jett e anche nella 250 con il nuovo arrivato Jo Shimoda, chiamato al salto di qualità.

KTM schiera il Campione

1/11

KTM ha fatto una ottima mossa di mercato, andando a prendere il Campione in carica del Supercross Chase Sexton. Portarlo fuori dalla Honda non è stato difficile, lui aveva bisogno di nuovi stimoli dopo aver più volte dichiarato di non essere a suo agio con la CRF, mentre Honda aveva bisogno di fare spazio ai Lawrence, i suoi pupilli. Sexton avrà però molto da dimostrare, dovendo confermarsi e battere Jett con la sua vecchia moto. Probabilmente Sexton non sarà protagonista da subito, non essendo ancora al 100% a suo agio con la nuova moto che vanta un diverso telaio, si dice più adeguato alle sollecitazioni delle whoops. Al suo fianco ci sarà Aaron Plessinger, il cui obiettivo è conquistare almeno un main event, cosa che lo scorso anno gli è sfuggita per un niente.

Yamaha, lo squadrone

1/6

Potrebbe essere la squadra da battere, quella con due colossi giganteschi, ma con altrettanti dubbi da chiarire. Tomac è il pilota più forte di tutti in questo momento, o almeno lo era prima dell'infortunio al tendine di Achille che gli è costato il titolo 2023. Da quel momento non ha più preso parte a nessuna gara e la sua condizione è tutta da scoprire. Sarà ancora il solito Tomac? O l'età e diversi mesi lontano dall'azione lo avranno cambiato? Tanti interrogativi anche per il suo compagno Coopper Webb, sulla carta un rivale pesantissimo di Tomac, ma poco incisivo nelle ultime due stagioni. A suo dire il feeling con la nuova ciclistica KTM non è mai sbocciato e per questo è tornato alla sua vecchia Yamaha, con cui dovrà dimostrare di essere ancora competitivo come un tempo. Potrebbero quindi essere entrambi i dominatori della stagione, oppure le due delusioni.

Suzuki sogna ancora con Roczen

1/4

Secondo anno per l'accoppiata Roczen Suzuki HEP che nel 2023 ha portato grandi soddisfazioni con il terzo posto sfiorato nel Supercross, il titolo Mondiale WSX, la vittoria al Nazioni nella MXGP e tante gare vinte. Ken è sereno e questo lo mette nelle condizioni di poter competere contro strutture e moto ben più sviluppate di quelle che ha a disposizione lui. Nel 2024 sarà capace di fare ancora meglio?

Husqvarna conferma tutto

1/4

Nessun cambiamento e grandi interrogativi per quanto riguarda il lteam Husky ufficiale. Sono rimasti in squadra Malcom Stewart e Christian Graig, nonostante una stagione 2023 saltata quasi completamente per infortuni. Stewart non corre da quasi un anno, Craig ha rappresentato gli USA al Nazioni, ma completamente fuori forma. Più che altro è Stewart a dover dimostrare di essere ancora a livello del 2023, dove stata lottando per il titolo prima di uscire di scena al terzo round. Anche Husqvarna vanta il nuovo telaio, vedremo se sarà un beneficio per i due piloti.

GASGAS con Barcia e Prado

1/6

Barcia e GASGAS sono una ottima accoppiata; il talento del Texas è perfetto per lo stile e il target del marchio spagnolo, dedicato ai giovanissimi, con la sua guida aggressiva e spettacolare. I due continueranno per ancora (almeno) un altro anno, puntando a fare bene quando ci saranno le condizioni, come lo scorso anno. Ma occhio ad Anaheim 1, dove Barcia può fare la sorpresa. In quella gara le GASGAS saranno due: in pista ci sarà anche l'iridato MXGP Jorge Prado, al debutto nel Supercross in vista di una partecipazione completa dal 2025. Le aspettative che lo stesso Prado ha creato sono molto alte...

Kawasaki con Anderson e Cianciarulo

1/4

Un esperto e una eterna promessa: Kawasaki continua a credere su Adam Cianciarulo e Jason Anderson, nonostante un 2023 non positivo. Entrambi sono chiamati a una stagione di riscatto e dalla loro parte arriva una Kawasaki KX450 2024 tutta nuova e molto performante. Speriamo, perché la verdona merita di essere in lotta per le posizioni di vertice con le altre marche.

Beta sbarca nel Supercross!

1/10

Sabato sera ad Anaheim 1 ci sarà anche il debutto di Beta nel Supercross USA. Benny Bloss e Colt Nichols saranno i piloti che guideranno le due RX 450 ufficiali con l'obiettivo di ben figurare. Soprattutto Nichols è un pilota di ottimo livello, che ha già vestito maglie importanti come quella Yamaha (con cui ha vinto un titolo 250) e HRC con sui correva lo scorso anno, e può dare il suo contributo alla crescita di questo progetto ambizioso ma che rende gli appassionati italiani molto orgogliosi.

I video di Motociclismo Fuoristrada

© RIPRODUZIONE RISERVATA