Statistiche web

La stagione agonistica 2024 parte con la prima del Supermarecross

Questo weekend si riaccendono i motori con la classica sfida su sabbia ai Giardini Naxos. Tra le novità, la classe 65 e il trofeo Vincenzo Lombardo

1/9

La stagione 2024 del motocross italiano sta per scattare. Sabato 27 e domenica 28 gennaio gli Internazionali d’Italia Supermarecross EICMA daranno il via alle danze con i primi due round a Giardini Naxos, in provincia di Messina. Il moto club Taormina New ha già preparato da diversi giorni la pista nella frazione di Recanati, sulla spiaggia Pietre Nere. Il tracciato è stato aperto tutta la settimana per allenamenti e ora è sottoposto agli ultimi ritocchi in vista del weekend di gara.

La due giorni di Giardini Naxos vedrà due importanti debutti: il trofeo Pirelli Vincenzo Lombardo e la gara minicross 65. Il trofeo Lombardo viene assegnato sulla scorta dei risultati delle finali Supercampione di tutti e sei i round del Supermarecross, con premiazioni di giornata per ogni singola gara, mentre la gara della 65 si correrà su una manche singola per ogni giornata. I giovanissimi svolgeranno anche attività didattica sotto la guida di un istruttore FMI del gruppo Motocross Junior. Attesa a Giardini Naxos la presenza di molti protagonisti del fuoristrada italiano, a partire da Matteo Del Coco, che anche quest’anno, pur essendo ormai passato a tempo pieno all’enduro, non rinuncia al campionato Supermarecross, di cui detiene il titolo e in cui si esprime ad altissimi livelli.
Nella Pro, tra gli altri, gareggeranno anche Alessandro Lentini, da molti anni protagonista del campionato Prestige e vincitore di vari titoli nel Supermarecross, il duo Kawasaki Scoccia racing formato da Pietro Razzini e Nicola Recchia e i giovani Davide Brandini e Andrea Roberti, al debutto nella Mx2 dopo essersi messi in luce nella 125. Insieme a loro, immancabili, gli storici protagonisti del Supermarecross: Giovanni Bertuccelli, Antonio Mancuso, Manfredi Caruso, Giuseppe Zangari e Mirko Dal Bosco. Le iscrizioni sono ancora aperte fino a giovedì sera, pertanto c’è da aspettarsi l’aggiunta di qualche altro nome di livello che potrebbe andare ad arricchire un parterre già molto interessante.
Confermatissime le gare delle categorie Ama (lo scorso anno vinsero il titolo Andrea Picariello e Antonino Sardisco) e dei campionati giovanili 125 e 85, che ogni anno mettono in mostra grandi talenti e regalano battaglie entusiasmanti. Le giornate di sabato e domenica saranno due round distinti del campionato, per cui già al termine delle manche di sabato si svolgerà la premiazione della prima prova (compreso il trofeo Vincenzo Lombardo). Stesso programma per domenica.

I video di Motociclismo Fuoristrada

© RIPRODUZIONE RISERVATA