Statistiche web
Marco Gualdani
22 December 2023

Tom Chareyre e la TM si separano

Dopo 14 stagioni e una miriade di titoli nella Supermoto, il francese e la Casa di Pesaro non saranno più insieme dal 2024

1/7

"Insieme abbiamo scritto la storia e sono orgoglioso di poter affermare che in tutti questi anni noi siamo stati la Supermoto". Thomas Chareyre saluta così la TM Moto con cui non sarà più in gara dal 2024. Il re del motard e la moto di Pesaro si erano uniti nel 2010 e da quel momento sono stati una cosa sola. In 14 stagioni hanno portato a casa 8 titoli mondiali, 10 Supermoto delle Nazioni, 3 titoli Europei (in sostituzione al Mondiale), 6 Campionati Francei, 3 Italiani e 2 vittorie al Superbiker di Mettet. Un elenco pazzesco, che fanno dell'accoppiata Chareyre/TM un simbolo della disciplina. Nessuno ha vinto tanto quanto loro e difficilmente qualcuno potrà fare di meglio in futuro, considerando che Chareyre ha dominato anche in anni in cui la Supermoto viveva di ottima salute, dovendosi quindi confrontare con Case impegnate ufficialmente e con piloti del calibro di Van Den Bosch, Mauno Hermunen, Bernd Hiemer, Delepine, Eddy Seel, Ivan Lazzarini, e il fratello Adrien, solo per citarne alcuni. E negli ultimi tre anni ha tenuto testa al nuovo fenomeno della specialità Marc Reiner Schmidt. La qualità di Thomas, il suo stile di guida pulito, la capacità di andare fortissimo facendo sembrare tutto facile lo hanno reso il pilota più vincente e rappresentativo della Supermoto. Ancora non si sa con quale moto e quale team si schiererà al via Chareyre il prossimo anno, ma possiamo dire che ci farà strano non vederlo più con i colori azzurri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA