Statistiche web
Marco Gualdani
25 January 2023

Febvre in sella a una inedita Kawasaki KX 450

Il team KRT è in Sardegna per affinare la preparazione dei piloti ufficiali Romain Febvre e Mitch Evans a cui sono state fornite due KX 450 prototipo, che anticipano il MY 2024. Il debutto potrebbe avvenire già agli Internazionali d'Italia a Ponte a Egola. Ecco come cambiano le moto

1/5

Dopo Honda, che 4 anni fa schierò Tim Gajser con una HRC che anticipava addirittura di un anno la nuova CRF, anche Kawasaki è pronta a far debuttare un inedito prototipo al via della stagione 2023, con l'obiettivo di completare lo sviluppo in vista della prossima produzione di serie (MY 2024?). Parliamo di una KX 450 completamente rivista, che i piloti ufficiali Romain Febvre e Mitch Evans stanno mettendo alla prova in Sardegna. I due piloti sono impegnati in vari test, su diversi tracciati e, per quanto il team stia cercando di mantenere il dovuto riserbo, stanno iniziando a circolare le prime foto. Le immagini mostrano chiaramente che siamo di fronte a una moto totalmente nuova: cambia il telaio, cambiano le sovrastrutture con un inedito design delle plastiche, ma soprattutto cambia completamente il motore, che vedete qui sotto.

Si tratta di un propulsore compatto, dalla distribuzione (sempre bialbero) inedita, che avevamo già individuato lo scorso aprile, quando alla prima prova del Campionato giapponese di Kumamoto era stata schierata una "strana" KX (qui tutti i dettagli e le foto). Rispetto a quella moto, però, la verdona che i piloti ufficiali stanno usando in Sardegna è ulteriormente aggiornata, con una ciclistica diversa, mai vista prima d'ora: il telaio mantiene la struttura perimetrale in alluminio, ma cambia la larghezza delle travi laterali e probabilmente variano anche le geometrie. Il prototipo jap, inoltre, non aveva le nuove plastiche, che definiscono la linea delle Kawasaki del futuro: forme più rotondeggianti e generose. Sembra quasi che dopo anni in cui si andava a ridurre sempre più il volume, le nuove tendenze portino a ritornare verso superfici più ampie e di maggior copertura.

Un ulteriore aggiornamento potrebbe riguardare la parte elettronica, con un inedito selettore mappatura sul manubrio; a cui non ci stupiremmo fosse abbinato un sistema di traction control. Questo è un punto che scopriremo solo vedendo la moto da vicino. Quando potrebbe accadere? Con tutta probabilità, il team parteciperà a entrambe le prove degli Internazionali d'Italia EICMA Series che si correranno a Ponte a Egola il 12 febbraio e ad Arco di Trento il 19. Un torneo a due prove che si preannuncia decisamente interessante, viste le tante novità legate ai tanti cambiamenti portati dalla stagione 2024. A quelle già annunciate, si aggiunge Kawasaki!

© RIPRODUZIONE RISERVATA