Verona domina a Passignano

Il pilota GASAGAS conferma il suo momento di forma e si porta a casa il sesto round degli Assoluti d'Italia davanti a Daniel Milner e Wil Ruprecht. Nella 450 nuovo successo per Alex Salvini, nella 125 trionfa Delbono, ancora Jordi Gardiol nella 250 e prima vittoria per Matteo Pavoni nella 300

1/3

Andrea Verona

Gli Eicma Assoluti d’Italia Enduro hanno scritto un altro incredibile capitolo a Passignano sul Trasimeno (PG); la pioggia scesa copiosa il sabato ha inizialmente messo tutti a dura prova, ma domenica si sono raccolti i frutti dell’imprevedibile clima: la gara si è svolta con un terreno perfetto, senza polvere e con gare altamente spettacolari. Il Motoclub Ponte San Giovanni è riuscito nell’impresa di mescolare le bellezze paesaggistiche dell’Umbria al colorato circus dell’enduro internazionale.

L’assoluta è stata conquistata da Andrea Verona (GASGAS), che ha dovuto comunque tenere alta la soglia di attenzione fino alla fine, perché Daniel Milner (Fantic) ha sempre tenuto aperti i giochi fino all’ultima speciale, chiudendo a soli 17.84''; al terzo posto per Wil Ruprecht (TM Racing), apparso in netta ripresa.

In Campionato:
Primo Andrea Verona (94 punti), secondo Hamish Macdonald (85 punti), terzo Nathan Watson (76 punti).

Verona ha vinto anche la classe 250 4T su Thomas Oldrati (Honda RedMoto) e Matteo Cavallo (TM Racing) subito a ruota. Per Verona anche il Fast Lap 24MX ottenuto nella prova speciale Enduro Test.

In Campionato:
1) Andrea Verona (120 punti), Matteo Cavallo (96 punti), Thomas Oldrati (90 punti).

450: ancora alex

Alex Salvini

La 450 ha visto nuovamente Alex Salvini (Husqvarna) sul gradino più alto del podio, ma questa volta il roccioso pilota Husqvarna ha dato importanti segnali anche in senso assoluto, chiudendo quinto nella generale. Gianluca Martini (Beta) ha invece conquistato il secondo posto, riuscendo ad avere la meglio di Rudy Moroni (Honda RedMoto).

In Campionato:
Alex Salvini (113 punti), Gian Luca Martini (101 punti), Rudy Moroni (96 punti).

125, l'ora di delbono

Daniele Delbono

Daniele Delbono (GASGAS) non ha avuto rivali nella 125 dove ha vinto con un margine di 47.17'' sul leader di Campionato Deny Philippaerts (TM Racing), mentre Filippo Grimani (Beta) è salito per la prima volta sul podio di questi Assoluti 2022 con il terzo posto.

In Campionato:
Deny Philippaerts (114 punti), Daniele Delbono (104 punti), Matteo Grigis (90 punti).

250 2T, sempre gardiol

Jordi Gardiol

Nella 250 2T sesta vittoria per Jordi Gardiol (TM Racing), che allunga indisturbato in vetta alla classifica. In seconda posizione è giunto Roberto Rota (TM Racing), che ha avuto la meglio su Giacomo Marmi (KTM 3G Factory Team). Assente per infortunio Maurizio Micheluz.

In Campionato:
Jordi Gardiol (120 punti), Giacomo Marmi (86 punti), Maurizio Micheluz (85 punti)

Vittoria per pavoni, incidente per Guarneri

Matteo Pavoni

La Classe 300 2T è stata appannaggio di Matteo Pavoni (TM Racing), passato in testa al Campionato, vista anche la brutta battuta di arresto di Davide Guarneri (Fantic), protagonista di una caduta che lo ha estromesso dalla gara (qui i dettagli). In seconda posizione ha sorpreso tutti Alessio Della Mora (Beta), che ha preceduto Mirko Ciani (KTM), pur penalizzato di un minuto.

In Campionato:
Matteo Pavoni (105 punti), Davide Guarneri (100 punti), Mirko Ciani (80 punti)

La prima di Morettini

Manolo Morettini

Nella Junior Manolo Morettini (KTM) ha conquistato il primo successo stagionale, con una strabiliante vittoria e quasi un minuto di vantaggio su Enrico Rinaldi (GASGAS) e Morgan Lesiardo (Sherco), che rimane comunque indisturbato in vetta alla classifica, mentre Morettini è risalito rapidamente seconda posizione.

In Campionato:
Morgan Lesiardo (101 punti), Manolo Morettini (85 punti), Enrico Rinaldi (85 punti).

Cristino si prende la Youth

Kevin Cristino

Poker di vittorie per Kevin Cristino (Fantic) nella Youth, che ha ribadito la sua leadership; al secondo posto si è classificato Alberto Elgari (Beta) e al terzo posto è arrivato Luca Colorio (Husqvarna).

In Campionato:
Kevin Cristino (120 punti), Alberto Elgari (98 punti), Lorenzo Bernini (82 punti).

A siglare l’assoluta di Coppa Italia è stato Edoardo Alcaras (GASGAS), che ha vinto anche la relativa Classe Cadetti; nella Classe Junior Edoardo Dovetta (KTM) è giunto al suo primo successo e nella Classe Senior la wild card Andrea Picchirilli (Beta) ha agguantato la vittoria; mentre la Classe Major ha visto il successo di Simone Matteoni (KTM), anche lui presente solo alla prova Umbra.

Per quanto attiene alla Classe 50 codice, a vincere in solitaria è stato Simone Cagnoni (Vent).

La Classe Femminile ha avuto la firma di Elisa Givonetti (TM), che ha sbaragliato la concorrenza in rosa.

Nella Coppa FMI si sono ripetuti Alberto Elgari (Beta) nella Classe 2T, Edoardo Alutto (Sherco) nella 4 tempi dimostrando tutta la sua velocità.

Nella Classifica riservata ai Motoclub, è stato il MC Lago d’Iseo a vincere la giornata di Passignano, mettendosi alle spalle il Trial David Fornaroli, mentre la terza posizione è andata questa volta al Sebino.

Gli Eicma Assoluti d’Italia Enduro danno appuntamento al settimo round di Ceva (CN), che andrà in scena il prossimo 17 luglio, sotto l’organizzazione dell’omonimo Motoclub.

Per tutti gli aggiornamenti, i risultati e le informazioni tecniche: enduro.federmoto.it e i canali social di OffroadProRacing.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA