Non c'è l'accordo: FIM e AMA Supercross si dividono

La crisi dovuta alla pandemia di Coronavirus ha pesantemente condizionato il rinnovo dell’accordo tra FIM e Feld Motors Sport, il promotore del campionato Monster Energy AMA Supercross

1/17 AMA Supercross, Atlanta (Round 9): Cianciarulo

Come risultato diretto dell'impatto della pandemia di Coronavirus, Feld Motors Sports (promotore del campionato Monster Energy AMA Supercross) non rinnoverà l’accordo con la FIM, con il campionato che torna a essere nazionale dalla prossima stagione, sotto il controllo dell'American Motorcyclist Association (AMA). L’accordo tra FIM, Feld Entertainment e AMA si chiude dopo due decenni, malgrado la grande partecipazione di talenti provenienti da ogni parte del globo.

Dal canto suo, Feld Entertainment continuerà ad espandere le proprie partnership in tutto il mondo, anche attraverso la piattaforma di visualizzazione dei contenuti che vanta abbonati in tutto il globo. Questo il commento di Jorge Viegas, Presidente FIM:

“In primo luogo, vorrei dire grazie a Feld Entertainment, non solo per una partnership durata così a lungo, ma anche per l’immenso lavoro svolto nel realizzare il Monster Energy AMA Supercross Championship. Credo fermamente che nella normalità delle circostanze l’accordo sarebbe stato prorogato e che avrebbe continuato a rafforzarsi. Detto questo, la FIM comprende appieno la situazione attuale e rispetta la decisione presa. Con il continuo supporto della nostra federazione nazionale in Nord America, l'AMA tornerà presto ai livelli pre-pandemia. Magari in futuro ci sarà spazio per un nuovo accordo. Nel frattempo, a nome della FIM, vorrei augurare alla competizione di ottenere un grande successo”.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA