Andrea Bruni
02 September 2022

Sei Giorni day 5: la Gran Bretagna ipoteca la vittoria

Anche nell'ultima vera giornata di enduro non si sono risparmiati Josep Garcia e Andrea Verona, che vince l'Assoluta per soli 4 centesimi! Ma gli inglesi sono sempre più vicini alla conquista della Six Days 2022, con la Spagna ancora seconda. Nel Trofeo Junior gli azzurri resistono al comando

1/8

Andrea Verona, Italia

La quinta giornata di gara ha visto i piloti affrontare un inedito percorso a nord-est dell'aeroroporto di Le Puy-Lourdes, un anello formato sempre cinque le speciali con la prima ripetuta per due volte. A quanto sembra non sentono la stanchezza Andrea Verona (GASGAS) e Josep Garcia (KTM) che, anche nell'ultima giornata di vero e proprio enduro, hanno battagliato fino all'ultima curva dell'ultima speciale. Assoluta vinta per soli 4 centesimi di secondo dal nostro giovane vicentino della GASGAS a cui è bastato vincere una sola speciale per battere il rivale spagnolo, seppur per un niente!

In 22° e 24° posizione troviamo Alex Salvini (Husqvarna) e Samuele Bernardini (Honda) che hanno stretto i denti combattendo contro i rispettivi infortuni e dolori a schiena e mano. Thomas Oldrati (Honda), ha chiuso saldamente in 15° posizione.

Autrici di una gara senza errori da parte dell'intera squadra sono Spagna e Gran Bretagna, distaccate nella giornata oggi di soli 13", a favore dei britannici ormai a un passo dalla vittoria di questa edizione. Comandano infatti con un vantaggio superiore ai 4' sulla Spagna e oltre i 5' sull'Italia. Ormai manca solo la manche di cross, che scatterà domani alle ore 14; i giochi sembrano fatti, ma è meglio non fare pronostici finché le moto non saranno in parco chiuso tutto può ancora cambiare.

Giornata positiva anche per i francesi padroni di casa Till de Clercq (KTM), Christophe Charlier (Husqvarna), Hugo Blanjoue (KTM) e Leo le Quere (Sherco), che insidiano l'Italia nella classifica della giornata di oggi concludendo a 5" dagli azzurri.

Ecco le classifiche dopo il day 5.

1/2

Classifica Trofeo

Junior

Alla vigilia dell'ultimo giorno di gara diminuisce di poco il vantaggio dei giovani italiani sulla Finlandia, ora di 1’47”. Claudio Spanu (Honda) è il più veloce dei nostri con un crono di 36'25"59, Morgan Lesiardo (Sherco) chiude la top 10; leggermente più attardato Enrico Rinaldi 19° al traguardo.

Dopo la drammatica giornata di ieri con il ritiro di Brandy Richards per una caduta, le americane sono ora fuori dai giochi della classifica Femminile. La Gran Bretagna è stata rapida nell'ereditare la testa della gara, ora a un giorno dal termine, ha un vantaggio di quattordici minuti sulla Francia e quasi venti sull'Australia.

A domani con il conclusivo day 6.

I video di Motociclismo Fuoristrada

Guarda tutti i video di Motociclismo Fuoristrada >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA